guardia costiera
GEAPRESS – Continua l’attività di contrasto della Capitaneria di Porto di Gallipoli, volta a bloccare la vendita abusiva di vario tipo di pescato.

I militari dell’Ufficio Locale Marittimo di Torre Cesarea (LE), congiuntamente ai Carabinieri di Porto Cesareo hanno sequestrato circa 35 chilogrammi di pescato vario, che sarebbe stato venduto in cattivo stato di conservazione. In particolare, a seguito di un controllo effettuato in località “Punta Prosciutto”, è stato sorpreso un uomo intento alla vendita abusiva di vario pescato, detenuto nel vano bagagli della sua autovettura.

I militari hanno prontamente avvisato i dottori veterinari dell’ASL che giunti sul posto, hanno dichiarato il prodotto ittico non idoneo al consumo umano e pertanto in cattivo stato di conservazione.

Il venditore è stato deferito all’Autorità Giudiziaria ed il pescato  sequestrato e distrutto.

La Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Gallipoli intende sensibilizzare l’utenza a non acquistare prodotti ittici commercializzati da venditori abusivi, che non garantiscono lo stato del prodotto, mettendo a repentaglio la salute pubblica.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati