Proteste a Pordenone per le modifiche al Regolamento Comunale sulla tutela degli animali, annunciate dall’Assessore Comunale alle Politiche Sociali Vincenzo Romor.

Secondo l’Associazione Animalisti Friuli Venezia Giulia le modifiche riguarderebbero in particolare misure meno restrittive nei confronti delle manifestazioni con esposizione di uccelli. Si tratta di fiere ornitologico-venatorie oltre che campionati organizzati da allevatori di uccelli domestici.

Previsto altresì il ritorno dei circhi con animali. Pordenone, ricordano gli animalisti friulani, ormai da anni rientra fra i numerosi Comuni italiani “virtuosi” che hanno detto NO a spettacoli con animali, in primis i circhi. Ora, grazie alle modifiche al Regolamento, a Pordenone si torna indietro, nonostante i tempi siano maturi per una sempre più diffusa eliminazione degli animali dai circhi. Basta per questo considerare gli specifici divieti esistenti, ad esempio, in Austria, Inghilterra, Portogallo, Grecia, Bolivia. In altri paesi, invece, sono attualmente in discussione, come nel caso di Norvegia, Perù, Colombia, Brasile.

Un Comune a cui sta realmente a cuore il benessere degli animali – dichiarano gli animalisti friulani – lavora e si impegna in questo senso, anche in collaborazione con le Associazioni animaliste, che si sono sempre dimostrate disponibili al dialogo e al supporto. Ci domandiamo – hanno aggiunto da Animalisti FVG – se il Comune di Pordenone desidera ancora seguire questa tendenza o se, al contrario, sceglierà di fare un clamoroso passo indietro“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati