partito protezione animali
GEAPRESS – Si è sabato scorso a Ponti sul Mincio (MN) l’adozione di alcuni levrieri provenienti dall’Irlanda e dal Portogallo. A darne comunicazione è il Partito Protezione Animali che ricorda come questi animali siano sfruttati fino allo stremo delle forze nel corso delle gare di velocità o nella caccia. Nella maggior parte dei casi, riferiscono gli animalisti, vanno incontro alla morte quanto, non più vincenti o rapidi con le prede, non sono più utili allo scopo.

Grazie all’associazione no profit “European Greyhound network – Adotta un Levriero” il futuro di questi cani può essere diverso. Un’associazione che si occupa di trovare una nuova casa ai levrieri di Irlanda, Spagna e Portogallo e che lavora quotidianamente per sensibilizzare le persone.

Alla giornata dell’affido hanno voluto partecipare anche rappresentanti del PPA che hanno ringraziato di cuore tutti i volontari dell’associazione per l’ammirevole lavoro svolto verso gli amici animali e augurato alle nuove famiglie un felicissimo futuro con i nuovi arrivati.

Ho appreso informazioni relative alla vita di questi cani nei loro paesi che mi han lasciato sconcertato – ha dichiarato Fabrizio Catelli, presidente del PPA – Sfruttati e non considerati animali d’affezione solo perché usati per trarne guadagno, pazzesco poter pensare poi a come spesso vengono uccisi, metodologie aberranti mascherate da credenze popolari che trasmettono il bisogno di cultura, come si può accettare che un cane sia considerato animale d’affezione solo se non è un levriero?

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati