zanoni
GEAPRESS – Soddisfazione dell’Eurodeputato Zanoni, per l’intervento del Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri di Pisa che ha individuato due bracconieri nel Parco naturale di Migliarino – S. Rossore – Massaciuccoli (PI). Un fuoristrada con all’interno una sorta di corredo del bracconiere: faretti per abbagliare e bloccare la fauna notturna, fascette per legare i poveri animali, un telo per coprirli, due coltelli di cui uno di ben 25 centimetri, oltre a un fucile detenuto illegalmente, con la canna ancora calda e una cartuccia esplosa poco prima.  E’ stata proprio la detenzione dell’arma irregolare a determinare l’arresto dei due. Il veicolo, tra l’altro, è stato fermato dopo un inseguimento.

Complimenti alle Forze dell’ordine – ha dichiarato l’On.le Zanoni – e ora la magistratura non faccia sconti di pena. Atti così gravi commessi in un’area protetta devono essere puniti con condanne severe ed esemplari“.

Ad avviso dell’Europarlamentare, i magistrati dovranno tener conto anche dell’aggravante rappresentata dal fatto che i due stavano cacciando oltre che illegalmente, in una zona super protetta da normative nazionali e internazionali. “Ho avuto la fortuna di visitarla l’estate scorsa, quando il 5 settembre ho partecipato all’incontro nazionale “Natural Leaders” organizzato dalla LIPU nella Riserva del Chiarone-Parco di Massaciuccoli a Pisa – ha aggiunto l’On.le Zanoni –  Si è trattato di una tre giorni molto interessante nella quale si è parlato di come i giovani italiani possono canalizzare la loro voglia di fare e i loro ideali nella tutela dell’ambiente, della biodiversità e della nostra salute“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati