civetta pullus
GEAPRESS – Spazi angusti ed impensabili. Sono questi i luoghi spesso frequentati dalla Civette e che riservano a volte brutte soprese. Lo sanno i volontari dell’ENPA, ma anche i Vigili del Fuoco, che ogni anno, non senza difficoltà, ne estraggono una ventina da intercapedini, tubazioni e camini.

L’ennesimo caso è avvenuto a Piana Crixia (SV) dove una giovanissima civetta è finita in una profonda botola all’interno di una vecchia casa di campagna. I suoi lamenti sono stati fortunatamente uditi dal proprietario, che è riuscito a recuperarla e consegnarla alle cure di volontari della Protezione Animali; appena divenuta autosufficiente verrà liberata nella zona di provenienza.

La Protezione Animali savonese sottolinea come sono oltre 200 gli animali selvatici feriti, in difficoltà o nidiacei, recuperati dall’ENPA soltanto nel mese di giugno. “I volontari – riferisce nella sua nota l’ENPA di Savona – si sentono soli ed umiliati da tanti animalisti che non rispondono ai loro appelli per essere aiutati in questa impresa più grande di loro e che si guardano bene dall’offrire un po’ di tempo (e magari qualche euro per pagare veterinari, medicine e mangimi) per dare una mano“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati