pesce spada novello catania
GEAPRESS – Pesce spada e tonno rosso sotto misura. Il primo sequestro è avvenuto a Scoglitti, in provincia di Ragusa, dove ad essere fermati dalla locale Stazione dei Carabinieri, sono stati quattro soggetti, provenienti da diversi  centri della provincia. All’alba di domenica venivano infatti individuati mentre avrebbero tentavano di sbarcare nel porto di Scoglitti giovani di pesce spada del peso complessivo di 15 chilogrammi. Alcuni giorni addietro, invece, il sequestro di Tonno rosso sotto misura avvenuto ad Agnone in provincia di Salerno. Ad intervenire la Capitaneria di Porto.

Un maxi sequestro di ricci di mare è stato invece comunicato ieri dalla Capitaneria di Porto di Palermo. Mille ricci di mare e 2,5 chili di polpa di riccio sono stati  sequestrati a venditori e ristoratori. Il pescato, giudicato non idoneo all’alimentazione, è stato avviato per la distruzione. In tutto 10 persone alle quali sono state commutate in totale 35.000 euro di sanzione.

In acque interne, invece, l’intervento del Corpo Forestale dello Stato che ha fermato presso il torrente Calagnano, tre pescatori abusivi provenienti dalla provincia di Crotone e da Rossano (CS). L’area interessata risultava inoltre essere dichiarata Zona di Protezione Speciale. I tre sarebbero stati individuati mentre erano intenti a pescare con la corrente elettrica nelle acque del torrente.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati