capriolo valdagno
GEAPRESS – Nella giornata di ieri il personale della Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà un uomo ritenuto responsabile di violazioni penali in materia di armi e munizioni.

L’intervento fa seguito ai controlli del Commissariato di P.S. di Urbino che aveva intensificato i controlli nelle zone di Montesoffio, Gualdi di Urbania e dintorni. Alcuni residenti, infatti, avevano segnalato  esplosioni di colpi di arma da fuoco che, secondo la Polizia di Stato, sarebbero stati riconducibili ad attività di bracconaggio.

In tale contesto avveniva la denuncia della persona, intercettata all’uscita di un terreno agricolo.

I Poliziotti estendevano il controllo alla sua abitazione ubicata in provincia. Dall’accertamento sarebbe emerso che l’uomo deteneva armi e munizioni in località diverse da quelle indicate in denuncia e che, inoltre, possedeva munizioni a palla di calibro non dichiarato. Nella stessa circostanza veniva rinvenuta una carcassa di capriolo, della quale il denunciato non giustificava plausibilmente la provenienza.

La carcassa veniva sequestrata ed affidata in custodia al CRAS della Provincia di Pesaro e Urbino. Nell’ambito della medesima attività venivano controllati e sanzionati amministrativamente anche altri cacciatori per illeciti in materia di caccia.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati