GEAPRESS – Sono stati posti sotto sequestro sanitario i due allevamenti abusivi, rispettivamente di suini e di caprini, ubicati in località S. Maria della Valle di Fossombrone (PU) in seguito ad un accertamento del Corpo Forestale dello Stato e dei Servizi Veterinari della ASUR Marche.

Al momento del controllo, riferisce la Forestale in un suo comunicato, erano presenti 21 suini e 45 caprini che sarebbero risultati privi di qualsiasi identificazione e documentazione sanitaria. Nessuno dei due allevamenti, riferisce sempre la Forestale, era registrato presso il Servizio Veterinario. Inoltre, all’interno di una cella frigo di un laboratorio non autorizzato è stato trovato un bovino macellato.

Al proprietario sono state applicate sanzioni amministrative per un importo totale di 16.000 euro per la mancata registrazione degli allevamenti e per la detenzione presso un locale non autorizzato di carne macellata. Nei prossimi giorni, gli animali saranno identificati mediante l’applicazione delle marche auricolari e sottoposti agli accertamenti diagnostici previsti dalla legge.

L’operazione è stata condotta dal Comando Stazione Forestale di Fossombrone, unitamente al Personale dell’ ASUR Marche – Servizi Veterinari Area Vasta n.1 zona territoriale di Fano.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati