caccia 2
GEAPRESS – Tre cacciatori di frodo sono stati denunciati ieri all’alba perchè accusati di avere abbattuto volatili appartenenti a specia protetta. I fatti sono accaduti in località Bocca Trabaria nel Comune di Borgo Pace (PU).

Ad intervenire il Corpo Forestale dello Stato che è entrato in azione antibracconaggio grazie ai controlli finalizzati al contrasto dell’esercizio illegale dell’attività venatoria. In particolare, in questo periodo, sono stati incentivati quelli relativi all’avifauna migratoria.

I cacciatori sono stati individuati in due tempi diversi grazie ad un lungo appostamento. Tutti muniti di regolare licenza di caccia e tutti, alle prime luci dell’alba, intenti nell’abbattimento di avifauna non cacciabile o addirittura particolarmente protetta. Tra questi esemplari di Frosone (Coccothraustes coccothraustes), Verzellino (Serinus canarius serinus), Passera scopaiola (Prunella modularis), e Ballerina bianca (Motacilla alba),  sottoposti a speciale protezione dalla Convezione di Berna.

I bracconieri sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per violazione all’art. 30 della L. n. 157/92  con il contestuale sequestro dei fucili, delle  munizioni e degli animali abbattuti.

Le operazioni sono state condotte da personale del Comando Provinciale CFS e dei  Comandi Stazione Forestale di Pesaro, Mercatello e Serra S.Abbondio nell’ambito di una campagna di controllo e di intensificazione delle attività antibracconaggio.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati