partanna II
GEAPRESS – Aveva rischiato di suscitare una nuova polemica la fiera del bestiame che si svolge mensilmente a Partanna, in provincia di Trapani. Prima la denuncia di Striscia la Notizia ed i maialini all’interno dei carrelli della spesa. Poi il vespaio di polemiche sollevato dagli interventi di Enrico Rizzi, il giovane animalista di Trapani, ora coordinatore nazionale di Animalisti Italiani Onlus.

Il nuovo Sindaco di Partanna, Nicolò Catania,  stante la nota diffusa da Enrico Rizzi, ha invece ora assicurato che alle 11.00 la manifestazione dovrà essere chiusa. Il tutto a causa delle avverse condizioni atmosferiche, ovvero le alte temperature che si avranno domani poco adatte a garantire il benessere per gli animali.  C’è da vedere come la prenderanno i venditori di animali, in molti casi provenienti da altre province siciliane.

Un banco di prova, tutto sommato benevolmente accolto dagli animalisti consci delle disastrose condizioni di detenzione degli animali che sembrano provenire da altre fiere siciliane. “La legge permette queste fiere – ha dichiarato Enrico Rizzi – dunque bisogna almeno ricondurle in quel contesto. Manifestazioni – ha aggiunto Rizzi – che Animalisti italiani Onlus condanneranno sempre“.

Nei giorni scorsi Animalisti Italiani avevano chiesto al Sindaco di vietare la manifestazione ancorché in programmazione in una giornata di grande caldo.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati