GEAPRESS – Niente mostra mercato del bestiame stamani a Partanna (TP). La fiera con i maialini nel carrello della spesa, denunciata da Striscia la Notizia, stamani non presentava neanche un venditore. Pieno rispetto, pertanto, dell’Ordinanza del Sindaco della cittadina del trapanese, che aveva disposto la sospensione della mostra dal momento in cui “le attuali condizioni della struttura mettono a repentaglio sia lo stato di benessere degli animali, che l’incolumità degli operatori e degli avventori”. Per rimediare occorreranno dei lavori che richiederanno la sospensione della fiera.

A godersi la “vittoria” è Enrico Rizzi, coordinatore nazionale del PAE (Partito Animalista Europeo) le cui perplessità sulla regolarità di quella fiera sembrano quasi trovare riscontro nell’Ordinanza comunale. Una fiera esistente da svariati anni e il cui caso è scoppiato a seguito del servizio mandato in onda da Striscia la Notizia.

Stamani, stante un discreto sopralluogo messo in atto dagli animalisti, nel luogo della fiera era presente una pattuglia della Polizia Municipale ed una dei Carabinieri. Poi, ben in vista, il cartello indicante le nuove disposizioni comunali.

Nel luogo solito dell’esposizione di cavalli, conigli, capre, pecore, maialini, avicoli ed altri animali, non c’era neanche un venditore. Ai Carabinieri ed al Prefetto di Trapani sono ora rivolti i ringraziamenti di Enrico Rizzi. Stante indiscrezioni pervenute, sembrerebbe che sul caso sia stato coinvolta la stessa Prefettura di Trapani.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati