gattini
GEAPRESS – Centocinquanta gatti spariti a partire dal 2013 nel parmense, ma il numero potrebbe essere sottostimato. Secondo l’ENPA tali misteriose sparizioni potrebbero essere frutto di un vero e proprio gruppo organizzato. Su chi, però, può aver messo in campo tale criminale progetto l’ENPA non si sbilancia, benché siano state avanzate varie ipotesi. Tra queste la sperimentazione animale e l’utilizzo per gli addestramenti dei cani combattenti.

Siamo alla ricerca di regolarità ed anomalie che ci possano aiutare a inquadrare il fenomeno e, di conseguenza, ad avere qualche indizio utile a metterci sulle tracce dei rapitori – spiega Lella Gialdi, consigliere nazionale della Protezione Animali nonché presidente dell’Enpa di Parma -. Al momento l’unica cosa certa che mi sento di escludere è che tali sparizioni siano causate da un’unica persona: il territorio dove sono avvenute è troppo vasto per essere “battuto” da un singolo.”.

Purtroppo – prosegue Gialdi – temo che questo sia solo l’inizio e che abbiamo appena iniziato a scoperchiare il “vaso di Pandora”. Per questo, insieme ad una privata cittadina e ad un’altra associazione parmense, “Club Amici Miei” abbiamo messo una taglia di duemila euro a favore di chiunque fornirà informazioni utili a fare luce su questa inquietante situazione“.

Intanto la Protezione Animali parmense è impegnata in un’attività di censimento, che permetterà ai volontari (ma anche a Polizia e Carabinieri) di avere a disposizione una statistica attendibile con una mappature delle aree più a rischio.

Da Roma, la presidente nazionale dell’Enpa, Carla Rocchi, ha chiesto alle autorità locali ed alle forze di polizia il massimo impegno per risolvere il mistero. “Ringrazio tutte le persone che stanno lavorando al caso con grande professionalità e dedizione; auspico che questi criminali vengano individuati il prima possibile e sanzionati con una pena durissima – ha dichiarato Carla Rocchi -. Naturalmente di questa terribile vicenda è informato il nostro ufficio legale che sta adottando tutte le opportune iniziative al riguardo”.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati