taglio legna
GEAPRESS – Gli agenti del Comando Stazione del Corpo forestale dello Stato di Serino (AV) hanno deferito all’Autorità Giudiziaria un uomo sorpreso a tagliare numerose piante di alto fusto di specie faggio e carpino. I fatti sono avvenuti nel demanio comunale compreso fra Serino (AV), Giffoni Valle Piana (SA) e la località Sorgente delle Golve.

Secondo il Corpo Forestale dello Stato gli alberi sarebbero stati tagliati illegalmente.

Gli Agenti hanno individuato il soggetto nel corso dei normali controlli tesi al contrasto del bracconaggio e dei tagli boschivi. Ad insospettire, il rumore anomalo di motoseghe.

L’area, sottolinea la Forestale, è tutelata paesaggisticamente in quanto ricadente all’interno del Parco Regionale dei Monti Picentini, in un Sito d’Interesse Comunitario (SIC) ed in una Zona di Protezione Speciale (ZPS) – Rete Natura 2000. Le piante tagliate sono risultate una trentina, fra le quali numerosi faggi, anche del diametro superiore a cm. 80, per un valore economico stimato intorno ai 5000 euro pari. In tutto 400 quintali, equivalenti al carico di 10 camions. La motosega utilizzata dal trasgressore è stata posta sotto sequestro.

L’operazione in questione posta in essere dal Corpo forestale dello Stato s’inquadra fra quelle tese alla salvaguardia del territorio e del patrimonio boschivo, al fine di contrastare con fermezza un fenomeno latente che non tende purtroppo ad attenuarsi.

Le attività di contrasto a simili fenomeni proseguiranno sull’intera provincia.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati