caccia forestale
GEAPRESS – Intervento del Comando Stazione di Umbra e Cagnano Varano (FG) che hanno deferito a piede libero all’Autorità Giudiziaria sette persone colte in flagranza ad esercitare attività venatoria all’interno dell’area protetta del Parco Nazionale del Gargano. I fatti sono avvenuti nel comprensorio dei comuni di Carpino, Cagnano Varano e Vico del Gargano.

Ad essere sottoposti a sequestro penale probatorio, sei fucili automatici calibro 12, un sovrapposto calibro 12 e centinaia di munizioni al piombo spezzato dello stesso calibro. I responsabili sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per introduzione di armi ed esplosivi in area protetta esercizio venatorio in zone vietate, omessa denuncia d’arma comune da sparo ai sensi del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, porto abusivo di arma e munizionamento e inosservanza di ordini impartiti dall’Autorità.

I Forestali hanno sorpreso i sette bracconieri durante le perlustrazioni effettuate presso diverse località della provincia di Foggia in cui sono stati deferiti all’Autorità amministrativa anche numerose persone per aver omesso il recupero dei bossoli delle cartucce e per dimenticanza di documenti venatori come il prot d’armo, tasse di concessione governative e assicurazione per la responsabilità Civile verso terzi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati