GEAPRESS – In due distinte operazioni, le pattuglie del Corpo Forestale dello Stato appartenenti ai Comandi Stazione di Cagnano Varano e Umbra hanno sorpreso, in flagranza di reato, due persone intente ad esercitare attività venatoria in area protetta, precisamente nelle località “Piscina Sandricchio”, in agro di Carpino (FG), e “Valle dei Greci”, nel Comune di Vico del Gargano (FG).

I due, originari del posto, sono stati deferiti a piede libero all’autorità giudiziaria per introduzione di armi e materiali esplodenti in area protetta, disturbo, uccisione e danneggiamento della fauna selvatica ed esercizio venatorio illecito. Sequestrati altresì due fucili calibro 12 marca Beretta e Benelli e numerose munizioni calibro 12 al piombo spezzato.

I Forestali hanno, inoltre, controllato 25 cacciatori, alcuni dei quali deferiti all’Autorità Amministrativa per violazioni alla legge regionale 27/98.

Il Corpo Forestale dello Stato sottolinea come l’attività di prevenzione e alla repressione dei reati in campo venatorio continua senza sosta ed invita i cittadini a segnalare gli illeciti al numero verde nazionale 1515.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati