fucili IV
GEAPRESS – Intervento del Comando Stazione Forestale di  Scandriglia (RI),  durante lo svolgimento del servizio di controllo del territorio volto a prevenire e reprimere le violazioni in materia di caccia. Particolare attenzione era stata diretta al Parco Naturale dei Monti Lucretili dove, in località “Grottichie” di Scandriglia, nel cuore dell’area Parco, veniva notata la presenza di un fuoristrada con due persone a bordo.

La pattuglia procedeva ai controlli di rito, nel corso dei quali venivano trovati due fucili da caccia custoditi nel bagagliaio risultanti intestati alle due persone presenti nella stessa vettura. Una di queste, riferisce il Corpo Forestale dello Stato, era già noto ai Forestali per precedenti violazione alla legge 157/92, ovvero quella di settore dell’attività venatoria.

Considerato che il luogo del controllo ricadeva all’interno dell’area Protetta “Monti Lucretili” gli Agenti chiedevano di esibire i nulla osta per l’introduzione delle armi in zona Parco . I proprietari dei fucili ne risultavano però sprovvisti e per questo la Forestale dava corso al sequestro delle armi, sequestro prontamente convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Entrambi i cacciatori, venivano deferiti alla Procura della Repubblica di Rieti.

I controlli in ambito venatorio sono ancora in corso da parte degli Agenti al Comando dell’Ispettore Gabriele Cavallari, considerato che non è la prima volta che i forestali intervengono fattivamente nell’area Parco dei Monti Lucretili, anche in sinergia con i Guardia Parco, proprio per una migliore ed efficace azione di tutela a 360 gradi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati