caprioli cuccioli II
GEAPRESS – Nei giorni scorsi sono stati ricoverati, a cura del Parco della Maiella, due cuccioli di capriolo.

I piccoli animali erano stati rinvenuti ai margini di un campo ed attualmente sono sotto le cure dell’ufficio veterinario. Ad occuparsi di loro anche il Corpo Forestale dello Stato, ufficio UTB di Pescara, presso la Sede Scientifica del Parco in Caramanico Terme.

Il Parco rileva a questo proposito come, nel corso delle escursioni che si effettuano in questo periodo, ci si può imbattere in piccoli di capriolo, spesso accucciati all’ombra dei cespugli.
Non bisogna, però, cadere nel facile equivoco che  siano stati abbandonati dalla madre. La raccomandazione è di non toccarli mai: la madre è certamente nelle vicinanze e tornerà presto da loro per allattarli, se non disturbati. L’odore della mano dell’uomo, sul manto dei piccoli caprioli, potrebbe portare a  gravi conseguenza. La madre, infatti, allarmata dalla presenza umana, potrebbe allontanarsi per sempre.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati