GEAPRESS – Si moltiplicano in queste ore gli appelli contro la strage degli agnelli di Pasqua. L’ultima iniziativa è quella realtiva ad  8200  firme raccolte dall’associazione Earth per chiedere a Papa Francesco di pronunciarsi contro la mattanza degli agnelli.

Ben 3200 firme oltre la cifra che si era prefissata Earth. Il tutto, poi, in soli pochi giorni dal lancio dell’iniziativa. L’associazione  si è infatti appellata direttamente a Papa Francesco, affinchè possa essere finalmente presa posizione contro “l’abominevole pratica“. Alla Sua attenzione, informa sempre Earth, sono state inviate le firme ed i pensieri di chi ha sottoscritto la petizione.

Non ci aspettavamo una così alta partecipazione all’iniziativa visto il  gusto italiano per le tradizioni” – ha spiegato Valentina Coppola, Presidente di EARTH – Il fatto è che le persone oggi si informano, vedono su internet le immagini  di agnellini separati dalla madre senza tanti riguardi mentre loro cercano di andare verso i propri piccoli“. Agnelli, ricorda Earth, lasciati senza mangiare per giorni e caricati su camion sovraffollati per giungere ai luoghi di mattanza. “Queste  immagini  toglierebbero l’appetito a chiunque” conclude Valentina Coppola.

Due giorni addietro una tremenda investigazione di Animal Equality (vedi articolo GeaPress) ha mostrato cosa avviene in quelli che gli animalisti hanno denunciato essere macelli italiani. Un video decisamente per stomaci forti. Il tutto in occasione della festività della Resurrezione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati