papa francesco incontro media
GEAPRESS – Con un discorso di alta levatura e forza morale e intellettuale, Papa Francesco ha trasmesso finalmente all’Assemblea Generale dell’ONU non solo la forza della denuncia, ma anche di una visione, sottolineando come il deterioramento del clima e dell’ambiente sono strettamente connessi con l’esclusione e la disgregazione delle società umane e con il mantenimento della pace. Per garantire la nostra sopravvivenza il mondo ha bisogno di una nuova era di cooperazione globale.

Così il WWF si quanto il Papa ha riferito in occasione del suo viaggio negli Stati Uniti.

Il Papa ha detto chiaramente che ogni danno arrecato all’ambiente e’ un danno arrecato all’umanita’ e che deve esistere un diritto dell’ambiente e ci ha ricordato che abbiamo un corpo formato da elementi fisici, chimici e biologici e possiamo vivere e svilupparci solo se gli ambienti ecologici che ci circondano sono in buona salute.

Il WWF ritiene che le sue parole non vadano solo ascoltate, ma anche seguite, agendo con coraggio e lavorando tutti insieme per il bene comune. Questo bene comprende il nostro pianeta con le sue terre, gli oceani, i fiumi, le foreste e la straordinaria ricchezza di forme di vita, ovvero, la biodiversita’. Solo attraverso un’azione coraggiosa potremo evitare di trasmettere alle generazioni future le grandi sfide di oggi, inclusa la minaccia del cambiamento climatico. Il nuovo piano condiviso per lo sviluppo sostenibile deve consentire al mondo di agire insieme. Oggi il più grande nemico delle persone, delle comunità e dell’ambiente è l’egoismo. Nella storia, le fedi religiose sono spesso state una guida nel cammino di molti esseri umani verso le aspirazioni più alte e altruistiche; è significativo, come ha sottolineato il Papa, che tutte le fedi invitino a un profondo rispetto per l’ambiente e la natura.


Al di là del credo di ciascuno, afferma il WWF, dobbiamo vivere in armonia con la natura, dare valore alla natura stessa e trattarla con il rispetto che merita, così come dobbiamo rispetto e giustizia agli altri esseri umani se vogliamo tendere al bene e non alla distruzione. I legami inscindibili tra ambiente ed equità sono la base degli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile: i leader della Terra nell’adottarli possono agire per un futuro sostenibile, se agli impegni seguiranno i fatti, a cominciare dalla conferenza di Parigi sul Clima a dicembre, nella quale deve essere approvato un accordo globale che desideriamo sia davvero efficace e giusto.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati