palio asti
GEAPRESS – Secondo una nota diffusa dall’ENPA la Procura della Repubblica di Asti ha rinviato a giudizio il fantino accussato dei fatti dello scorso settembre, quando  il cavallo Mamuthones morì in occasione del palio di Asti.

La Procura della Repubblica ha altresì riconosciuto tra le parti danneggiate l’Enpa, che chiederà pertanto di essere ammessa quale parte civile.

All’uomo, informa la Protezione Animali, sarebbe stato  contestato il reato di maltrattamento con l’aggravante di avere causato, con la propria condotta, la morte dell’animale.

Se il giudice, come ipotizzato nell’atto di rinvio a giudizio e come noi speriamo accada, dovesse riconoscere tale aggravante – commenta l’Enpa -, si tratterebbe di un precedente molto importante perché andrebbe a stabilire un nesso di causa-effetto tra il maltrattamento subito da un animale e la sua successiva morte“.

Nel caso di condanna, l’ENPA auspica altresì la radiazione una volta per tutte dai palii. Stante quanto riportato dagli organi si stampa, il fantino avrebbe finora continuato a gareggiare nel corso di altre manifestazioni.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati