cavallo
GEAPRESS – I particolari dell’operazione chiamata “Rifiutiamoli” verranno resi noti a breve nel corso della conferenza stampa indetta dall’Arma dei Carabinieri della Compagnia Palermo – Piazza Verdi.

Ad essere state eseguite alcune misure cautelari emesse dal GIP del capoluogo siciliano su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia .

Contestata la realizzazione di una discarica non autorizzata in area urbana con rifiuti anche pericolosi. Tra questi: amianto, mercurio ed un cavallo. Il tutto interrato sopra una falda acquifera che rifornisce pozzi dei vicini terreni agricoli ed a poche centinaia di metri dalle abitazioni. La discarica, fa presente l’Arma dei Carabinieri, era realizzata senza protezione del terreno ed a gestione abusiva. Nel corso dell’operazione è avvenuto il sequestro di beni aziendali per un valore di circa un milione di euro.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati