tartaruga graeca
GEAPRESS – Un tentativo di introduzione svelato nell’ambito delle attività di controllo passeggeri all’interno del porto di Palermo.

I funzionari dell’Ufficio delle Dogane, infatti, hanno sequestrato, con la collaborazione del Nucleo Operativo CITES del Corpo Forestale dello Stato e della Guardia di Finanza, 14 esemplari vivi di Testudo graeca.

Gli animali, appartenenti a specie protetta inserita nell’Allegato A del Reg. CE n. 338/97 (Protezione di specie della flora e fauna selvatiche mediante il controllo del loro commercio), erano nascosti all’interno di due scatole di cartone a bordo di un’autovettura appena sbarcata dalla Tunisia. L’autrice della violazione, una cittadina italiana, è stata denunciata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo per importazione di specie protette dalla normativa CITES.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati