Oltre settecento chilo sono stati sequestrati a Porticello. L’approdo ad oriente di Palermo è autorizzato allo sbarco del tonno ma solo se pescato nell’ambito delle quote stabilite dall’Unione Europea. Il tonno deve cioè essere in possesso del modello Bcd convalidato dall’autorità marittima. I due pescherecci fermati l’altro ieri sera dalla Capitaneria di Porto di palermo non avevano, invece, alcuna documentazione. Avevano cioè pescato in forma del tutto illecita.

Altri trecento chili sono stati invece sequestrati in sette pescherie della parte sud di Palermo.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati