occhi maiale
GEAPRESS – La Polizia di Stato di Palermo ha arrestato tre persone in flagranza di reato ritenuti responsabili del reato di riciclaggio di vetture.

L’arresto è avvenuto contestualmente all’individuazione di un sito adibito alla giacenza ed allo stoccaggio di veicoli ritenuti di provenienza furtiva.
I poliziotti del Commissariato di P.S. “Libertà”, a seguito di lunghe indagini sul furto di alcuni mezzi che si sospettava potessersono essere accomunati da un unico disegno criminale, sono così giunti in Fondo Napolitano nei pressi di un’area delimitata da un rudimentale cancello in ferro e lamiera.

Gli Agenti hanno altresì udito dei rumori provenire dall’area ed hanno osservato, attraverso una lacerazione della lamiera, l’operosa attività di tre soggetti chini, con flex e martello, su parti meccaniche e telai di autovetture, presumibilmente rubate. E’ stato allora che i poliziotti hanno ritenuto di intervenire e fare irruzione nell’area, provocando, inizialmente, la fuga dei tre attraverso degli appezzamenti limitrofi. I complici sono stati facilmente raggiunti e bloccati grazie anche al massiccio intervento di altre pattuglie di polizia tempestivamente allertate e dispiegate lungo l’intero perimetro dell’area.

Le verifiche condotte sui mezzi presenti all’interno dell’area hanno accertato che tutti i veicoli, tre piaggio Porter e la Smart, fossero stati rubati a Palermo e provincia e come, all’atto dell’irruzione dei poliziotti, i malviventi stessero provvedendo alla ribattitura dei telai, in previsione di assegnare una nuova “identità” ai mezzi. Sullo stesso terreno adibito a deposito di mezzi rubati era, inoltre, ubicato un casolare adibito ad improvvisato allevamento di animali, 15 galline, una capra e 10 maiali. Tutti gli animali sono stati affidati all’Istituto Zootecnico di via Roccazzo, mentre il terreno ed il casolare sono stati sequestrati penalmente, i mezzi rubati restituiti ai legittimi proprietari e i tre malviventi tratti in arresto.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati