mercato ballarò cop
GEAPRESS – Si è nuovamente costituito, nonostante l’intervento delle Forze dell’Ordine dello scorso novembre (vedi articolo GeaPress ) l’incredibile mercato degli uccellatori di Palermo. Già la domenica successiva all’operazione condotta dalla Polizia Municipale e dai Forestali dello Stato, la LIPU aveva lanciato l’allarme sulle prime avvisaglie di bracconieri riapparsi nel mercato (vedi articolo GeaPress).

La Protezione Uccelli torna ora a denunciare quella che definisce la “domenica dell’illegalità”, ovvero la piena ripresa dell’attività di vendita illecita di cardellini ed altri fringillidi selvatici nel mercato che ogni domenica mattina si svolge nel quartiere palermitano di Ballarò.

Una ripresa, sottolinea la LIPU, che sarebbe avvenuta “senza alcun timore”.

Nelle ultime domeniche, infatti, i volontari della Lipu hanno monitorato la piazza, notando un incremento degli uccellatori.

Per questo la sezione palermitana della Protezione Uccelli, ritorna a chiedere, con una lettera inviata al Prefetto e alle massime Forze di Polizia, interventi più frequenti e metodici, completati con le perquisizioni domiciliari ed il sequestro dei mezzi utilizzati per commettere tali reati.

Solo in tale maniere sarà possibile sperare nel  blocco di quei canali che vengono utilizzati per commercializzare illegalmente i fringillidi.

Secondo Giovanni Cumbo, Delegato LIPU di Palermo, “bisogna interrompere una volta per tutte un fenomeno che non è più accettato dalla comunità”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati