I Carabinieri della Compagnia di Carini, in particolare i militari dell’equipaggio della motovedetta di Terrasini, nel corso del servizio di pattugliamento marittimo, nello specchio di mare antistante la località Piliari, hanno identificato A.c. palermitano classe 1958 colto ad effettuare pesca abusiva.

Sono stati infatti rinvenuti circa 1500 esemplari ricci di mare, e l’attrezzatura da pesca. I ricci sono stati immediatamente restituiti alle acque marine poiché ancora in vita, mentre all’uomo è stata elevata una sanzione amministrativa di euro 1.036,00.

I controlli proseguiranno numerosi anche nei prossimi giorni soprattutto in vista delle festività pasquali attraverso pattuglie che permetteranno di vigilare la fascia costiera e perseguendo eventuali comportamenti scorretti in mare e lungo il litorale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati