GEAPRESS – Un andirivieni continuo quello dei giovani che frequentavano una macelleria nel quartiere palermitano di Falsomiele. I fatti sono occorsi ieri mattina in via del Cigno. I Carabinieri del Nucleo Operativo del Comando Compagnia di piazza Verdi, si erano infatti accorti dell’insolita frequentazione, caratterizzata altresì dall’apparente assenza di acquisti. Niente buste con costolette di maiale, fettine di pollo ed altre parti di animali a pezzi.

I sospetti dei militari si sono ancor di più accentuati appena hanno provato a fermare uno dei giovani appena uscito dalla macelleria. Subito, infatti, la fuga attraverso le bancarelle di un mercato rionale. Poi il nervosismo del titolare. Avviata la perquisizione del locale, i Carabinieri hanno rivenuto in una scaffalatura, dosi di quella che è sembrata essere eroina, più il necessario per il confezionamento. Tipicamente tre nastri isolanti di colore, bianco, rosso e nero.

Il titolare della macelleria è stato tradotto presso il carcere dell’Ucciardone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati