Trentaquattro persone denunciate in pochi mesi. Questo il risultato dei controlli sul territorio eseguiti dai Carabinieri di Cefalù (PA) nell’ambito dei servizi a tutela del territorio. Quattro ambiti territoriali, quelli relativi agli illeciti riscontrati, con una ricca gamma di irregolarità. Si va dai pergolati fino ai campetti di calcio, tutti ovviamente abusivi.

In particolare il riscontro della costruzione illecita di pergolati, corpi accessori in muratura e variazione di destinazione d’uso dei locali, hanno comportato la denuncia di 12 persone che avevano manomesso lo stato dei luoghi in alcuni complessi residenziali di Campofelice di Roccella. Si tratta di un’area del palermitano dove negli ultimi venti anni si è intensamente costruito, quasi senza soluzione di continuità, residence ed altre strutture ad uso turistico, contando sulla vicinanza del mare.

A Castelbuono, altri venti denunciati. Sono accusati di avere depositato in maniera incontrollata, in aree private e demaniali, rifiuti speciali ed ingombranti quali carcasse di autovetture in disuso. Le denunce riguardano anche il trasporto illecito di rifiuti speciali quale materiale ferroso, elettrodomestici oltre che parti meccaniche e di carrozzeria di autoveicoli.

Un soggetto denunciato, sempre per illeciti edilizi, nel Comune di Collesano, mentre a Lascari era stato addirittura costruito un campo di calcetto più altri locali attigui sempre all’interno dello stesso fondo privato. Tutti i soggetti sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati