GEAPRESS – I Carabinieri della Motovedetta di Terrasini hanno sorpreso, nello specchio di mare nei pressi della località “Torre Molinazzo” di Cinisi (PA), un sessantenne intento in una battuta di pesca di ricci.

L’intervento dei militari dell’Arma ha permesso così di sequestrare oltre 1.000 esemplari di ricci di mare, una quantità di gran lunga eccedente i 50 previsti dalla normativa vigente per chiunque pratichi la pesca sportiva.

Salata la sanzione pecuniaria che ammonta a € 1.032 per il sub che ha approfittato della bella giornata di sole per un’immersione con scopi, sottolineano i Carabinieri, anche “venatori”.

I militari hanno provveduto ai controlli del caso, procedendo al sequestro di tutto il pescato che, ancora in vita, è stato prontamente restituito alle acque.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati