Arrestati ieri mattina dai Carabinieri di Camporeale (PA) unitamente ai militari della Compagnia di Partinico, due allevatori di Camporeale accusati, tra l’altro, di avere imposto il pascolo abusivo nei terreni di un bracciante agricolo del luogo. Poi, tra le accuse, anche le violenze, le minacce, l’estorsione di 4000 euro in quattro anni, oltre che l’incendio dell’autovettura della stessa vittima.

Mulè Filippo, classe 1951 e Mulè Maurizio, classe 1981, rispettivamente padre e figlio ed entrambi pregiudicati sono così finiti in carcere in esecuzione di un ordine di custodia cautelare emessa dall’Ufficio del GIP del Tribunale di Palermo.

I due avrebbero così imposto il pascolo del proprio gregge nel terreno altrui.