richiamo
GEAPRESS – Intervento nella giornata di ieri a Padula (SA) da parte delle Guardie Giurate del WWF. Nella frazione di Altavilla Silentina, infatti, erano arrivate numerose segnalazioni di richiami acustici, mezzi di caccia per i quali la legge vieta l’uso venatorio.

Ad essere fermati sono stati due cacciatori, padre e figlio. Era proprio quest’ultimo ad esercitare la caccia con l’uso del richiamo acustico. In particolare il marchingegno riproduceva il verso dell’allodola. I cacciatori si trovavano inoltre in un terreno con coltura in atto mentre, nel tesserino, non era stata segnata la giornata di caccia.

I Carabinieri di Borgo Carillia, guidati dal Comandante Maresciallo Cardiello Vincenzo, subito intervenuti, hanno provveduto al sequestro dell’arma, dei richiami e delle munizioni.

L’uso dei richiami elettroacustici, sebbene  sia vietato per i fini venatori, è ancora molto diffuso in tutta Italia. Nel mercato ne vengono proposti di vario genere. Riproducendo il verso di alcune specie di avifauna, richiamano i malcapitati volatili a tiro di fucile.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati