rete pesca c
GEAPRESS – Posizionamento di 400 metri di rete non segnalata sottocosta tra la foce del fiume Moro e Punta dell’Acquabella. E’ quanto individuato dagli uomini del mezzo nautico della Capitaneria di Porto di Ortona (GH) al Comando del Capitano di Fregata Fabrizio Giovannone.

Un nuovo intervento nella repressione illecita delle reti.

La pratica di posizionare reti non segnalate sotto costa, spiega infatti il Comandante Giovannone, mira non solo ad eludere i controlli della Capitaneria ma rappresenta spesso  uno stratagemma posto in atto dai pescatori per evitare che le reti vengano individuate e salpate da terzi.Tali comportamenti sono però vietati sia per la pericolosità di tali posizionamenti ma anche quale fattore di rischio per i i bagnanti oltre che a  compromettere la sicurezza della navigazione delle unità in transito.

Per tale motivo l’attività di vigilanza della Capitaneria subirà una ulteriore intensificazione nel periodo estivo.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati