GEAPRESS – Gli Stati Uniti confermano il divieto di importare parti di Orso polare dal Canada. Ne da oggi comunicazione IFAW (International Fund for Animal Welfare) il quale fa presente come la scorsa settimana una Corte d’Appello federale ha confermato la decisione del Governo esistente fin dal 2008. Contro di essa di erano scagliate le associazioni di cacciatori favorevoli all’importazione di trofei di orso polari.

Contrariamente a quello che può sembrare, l’orso polare in Canada è considerato specie cacciabile (vedi articolo GeaPress) ed i recenti tentativi di volerlo considerare nell’elenco delle specie soggette al massimo grado di protezione, non sembrano godere del parere favorevole degli stessi Uffici della Convenzione di Washington (vedi articolo GeaPress).

Per i protezionisti degli Stati Uniti, il risultato ora raggiunto è sicuramente molto importante. Questo, riferisce IFAW, alla luce della diminuzione delle popolazioni selvatiche di orsi polari, a causa dei cambiamenti climatici. Poi, oltre allo scioglimento dei ghiacci, anche il degrado degli habitat, l’inquinamento e la caccia.

La speranza è che ora a Bangkok, dove da ieri sono iniziati i lavori della Convenzione di Washington, si possa arrivare alla decisione sperata: massimo grado di protezione per l’orso polare.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati