gattina oristano
GEAPRESS – E’ già arrivato l’attestato di merito per la bambina di dieci anni che nei giorni scorsi non ha esitato a chiamare l’ENPA a seguito di un presunto caso di maltrattamento di animali. La bambina, infatti, avrebbe assistito ad un violento “gioco” di un suo coetaneo, ovvero una gattina gettata in terra.

Nei luoghi, allertati proprio dalla piccola, sono accorse le Guardie dell’ENPA di Oristano dirette da Giovanni Contini le quali, oltre ad avere identificato i genitori del bambino, hanno provveduto al ricovero della gattina. La povera micia presenta la frattura del bacino. Sofia, questo il nome dato alla gattina, ha nel frattempo trovato casa grazie all’impegno dell’ENPA.

L’ENPA ha subito predisposto quanto necessario per un attestato di merito da consegnare alla piccola segnalante. La sua pronta risposta e la chiamata alle Guardie dell’ENPA ha probabilmente evitato il peggio.

Per la Protezione Animali di Oristano, quanto fatto dalla bambina è un gesto veramente grande, che merita il giusto riconoscimento. A quanto pare la piccola stava giocando con altre bambine, quando si è accorta del gattino battuto in terra. Il fatto di avere chiesto l’aiuto della Protezione Animali, dimostra sia una notevole sensibilità d’animo ma anche di aver saputo scegliere  la strada più opportuna per mettere fine a quanto stava accadendo. Se vogliamo, riferiscono in loco, un alto senso civico che dovrebbe essere da esempio per molti adulti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati