Un vero e proprio lager per animali è stato scoperto, in data 18.02.12, dagli agenti del Nucleo Investigativo (NIPAF) del Corpo Forestale dello Stato di  Brindisi, nell’agro di Oria.

Durante il sopralluogo effettuato all’interno di una fatiscente struttura trasformata in azienda zootecnica, il personale del Corpo Forestale, con i veterinari dell’ASL competente, hanno sequestrato numerosi animali: 12 cani, 9 equini, 10 ovini e ancora suini e caprini. 

Numerose le omissioni contestate al proprietario e gestore degli animali: dalla mancata registrazione alla ASL di competenza, all’allevamento in una struttura non conforme in quanto gli animali erano custoditi in alloggi di fortuna fatiscenti, alla mancata iscrizione dei capi alle rispettive anagrafi e al mancato rispetto di tutte le normative sanitarie.

Il verbale redatto dagli Agenti sarà inviato al Servizio Veterinario di igiene degli allevamenti e di Sanità Animale della ASL di Brindisi, che dovrà procedere ai successivi controlli sanitari degli animali e alla erogazione delle salate sanzioni amministrative al proprietario.