cane lida
GEAPRESS – E’ morto Almo, il cane ritrovato dalla LIDA di Olbia con una orrenda ferita alla gola causata da un filo di nylon (vedi articolo GeaPress).

Un destino beffardo e crudele, riferiscono ora i volontari, perchè nonostante la gravità della ferita (al cane era addirittura visibile la trachea) era sembrato potersi riprendere. Un cane buono e dolce che ha pagato le colpe di incuria e crudeltà di chi lo aveva costretto  con quel filo di nylon.

Nessuna protesta per le medicazioni, nessun lamento. Almo, però, è riuscito a vivere quanto è bastato per farsi  voler bene. E’ morto dopo l’intervento chirurgico. Bisognava operarlo senza perdere tempo, proprio a seguito di quella orrenda ferita al collo. Era sembrato andare tutto bene ma il suo cuore ha smesso di battere poco dopo il risveglio.

Il Rifugio della LIDA di Olbia informa che le donazioni pervenute saranno comunque destinati al mantenimento degli altri cani.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati