elefantino
GEAPRESS – Per ora è solo un preallarme, sebbene altamente attendibile. A diffonderlo, infatti, è l’ONG Zimbabwe Conservation  Tak Force, ovvero la stessa associazione che nei primi mesi del 2013 anticipò la notizia della spedizione di alcuni elefantini verso uno zoo cinese (vedi articolo GeaPress).

L’indiscrezione ora pervenuta è che un uomo d’affari australiano sia alla ricerca di alcuni elefantini da inviare in Cina. Il nome, che forse potrebbe già essere conosciuto, verrà diffuso dalla ONG solo dopo avere concluso le sue investigazioni.

Si tratterebbe, comunque, di un commercio legale. Contrariamente a quanto si è soliti credere, sia la caccia, che il commercio di elefanti vivi è consentito dalle norme internazionali che regolano la Convenzione di Washington. Per potere del tutto interdire gli scambi commerciali, occorre che una specie sia ormai gravemente minacciata di estinzione.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati