nidiaceo rondone
GEAPRESS Avrebbe importato nidi di uccello dal sud est asiatico per rivenderli in Nuova Zelanda. Per questo una signora di origini orientali è stata sanzionata con un multa di 10.000 dollari neozelandesi. Le autorità non hanno peraltro accettato la richiesta di riduzione della sanzione.

Come è noto i nidi di una specie di Rondone in particolare, vengono ricercati per essere mangiati. Il sapore dolciastro è l’aspetto morbido agevolano non poco quello che apparirebbe come un cibo impossibile. La medicina tradizionale orientale gli attribuisce una funzione medicamentosa.

A quanto sembra la signora aveva lavorato nel passato per una compagnia aerea. I nidi ora sequestrati sarebbero una cinquantina.

In Nuova Zelanda l’importazione di simili oggetti è vietata per i rischi sanitari.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati