E’ morto il dodicenne che domenica scorsa, nei boschi di Irgoli (NU), era rimasto gravemente ferito nel corso di una battuta di caccia al cinghiale. Il decesso è avvenuto nelle prime ore di oggi. Il reato contestato a chi ha sparato il colpo viene così derubricato da quello di lesioni ad omicidio colposo.

Ancora in corso, invece, le indagini dei Carabinieri per accertare la dinamica dei fatti. Si parla ora di posizione di tiro errata, ma nei giorni scorsi, sempre tra gli inquirenti, era circolata la voce sull’uso di munizione spezzata, non consentita dalla legge. Al vaglio degli inquirenti anche la regolarità della presenza del dodicenne nella battuta di caccia. Era presente il padre, ma la legge non prevede, ma neanche vieta, la presenza di minori.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati