Emu' bruciato
GEAPRESS – Un impegno sicuramente particolare oltre che  gravoso quello messo in atto oggi ad Olengo dalle Guardie ecozoofile dell’Anpana di Novara. Si è trattato infatti di recuperare  un emù, un grosso uccello che vive allo stato selvatico in Australia e Tasmania.

Nei luoghi vi era già la polizia stradale e locale. L’impegno delle Guardie ANPANA è stato quello di recuperare l’animale senza dovere ricorrere a lacci o reti.

Il grosso uccello, nonostante l’intenso traffico veicolare che caratterizza la rotonda di ingresso di Olengo, non appariva preoccupato del trambusto circostante. Un cordone umano ha così indirizzato l’emù verso la struttura che lo deteneva. Rintracciato il proprietario si è così appurata la causa della fuga: un furto, avvenuto di notte. I ladri avevano lasciato uno dei cancelli aperto.

Oggetto di indagine, la presenza di un secondo emù che, stante quanto riportato dalle Guardie ANPANA, sarebbe stato rinvenuto all’interno della struttura. L’animale si presentava carbonizzato.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati