fucile provinciale
GEAPRESS – Una operazione avvenuta nei giorni scorsi che ha fatto seguito alle numerose segnalazioni di attività di bracconaggio notturno di fauna selvatica di grossa taglia, come caprioli e daini. La Polizia Provinciale di Parma aveva per questo predisposto alcuni servizi in coordinamento con le Guardie Venatorie Volontarie dell’A.T.C. PR 4.

In tal maniera, a Neviano Arduini,  due persone sono state individuate di notte a bordo di un’auto. Secondo quanto diffuso dalla Polizia Provinciale avrebbero illuminano con un potente faro i prati antistanti, in un giorno di divieto assoluto di caccia. I due sono stati trovati in possesso di un’arma lunga a canna rigata munita di ottica di precisione e con calibro vietato per l’attività venatoria. Uno dei due denunciati è risultato in possesso di un porto d’armi per fucile, scaduto da molti anni.

Sia l’arma che il faro sono stati posti sotto sequestro, mentre i due sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria con l’accusa di aver concorso  nellattività venatoria in giornata di silenzio venatorio, con uso di armi vietate e per il più grave reato di porto illegale di armi.

L’operazione portata a termine rientra nei servizi volti alla prevenzione e alla repressione degli illeciti in materia faunistica/ambientale predisposti sull’intero territorio provinciale

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati