Astore
GEAPRESS – Il primo intervento del 2014 tra i Vigili del Fuoco di Arona (NO) e le Guardie Ecozoofile A.N.P.A.N.A di Novara.

Un rapace dei boschi, una femmina di Astore abile cacciatrice, sicuramente affamata. Forse stava cercando di passare tra le maglie di un recinzione in ferro che doveva servire a proteggere un pollaio, e lì è rimasta bloccata.

I fatti sono avvenuti in Località Poggio Radioso nel comune di Nebbiuno (NO).

Immediata la disponibilità dell’ANPA intervenuta con due Agenti delle Guardie Ecozoofile dell’associazione. IL rapace, inizialmente visionato presso il Comando dei Vigili del Fuoco di Arona, presentava sanguinamento allo sperone. L’animale, però, nel tentativo di liberarsi si era lui stesso procurato una seconda ferita. Si è così deciso  il trasferimento presso un Centro specializzato.

L’Astore è stato così sottoposto a una prima visita di accertamento al quale ha fatto seguito un intervento chirurgico.  Una leggera ferita all’ala non ha destato particolari preoccupazioni. Per due giorni il rapace si è dovuto alimentare forzatamente ma in pochi giorni si è reso nuovamente indipendente.

Al centro di recupero che ha eseguito la degenza, si è infine potuto accertare delle buone condizioni di salute e di volo. L’A.N.P.A.N.A di Novara ha poi provveduto al rilascio in libertà.

In accordo con la Polizia Provinciale – ha dichiarato Francesco Ragusa, responsabile delle Guardie Ecozoofile A.N.P.A.N.A – ho provveduto personalmente a liberare l’esemplare in una zona di ripopolamento  a Novara per permettergli di trovare un compagno e nidificare. Seguire il volo è stato una emozione unica, sentirsi utile è la più grande soddisfazione. Ha immediatamente trovato un ramo su cui appollaiarsi per scrutare la zona. Avanti a sé aveva ancora alcune ore di luce per rassicurarsi“.

E’ dal 2011 che ANPANA Novara collabora a titolo gratuito con la Polizia Provinciale in supporto al recupero di avifauna selvatica e ogni verbale di recupero viene consegnato con allegata una foto. Tornerà utile come monitoraggio delle specie per statistiche provinciali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati