cane padronale
GEAPRESS – L’impellente “bisognino” di un cane è stato causa, nelle giornata di oggi, di una lite tra due uomini terminata con l’arresto del proprietario di un piccolo meticcio. Ad intervernire gli agenti del Commissariato di Polizia “S. Paolo”.

I poliziotti, infatti, stamani alle 8,00, sono intervenuti nel rione “La Loggetta”, nel quartiere Fuorigrotta, a seguito del ferimento di un uomo.  La vittima, trasportata nel vicino ospedale, è attualmente in prognosi riservata per una ferita da coltello all’emitorace sinistro.

Gli agenti, nell’immediatezza, hanno ricostruito la dinamica dell’accaduto, arrestando un uomo proprietario del “pomo della discordia”.

Come era solito fare ogni mattina, era sceso dalla sua abitazione con il cagnolino per l’abituale  alzata di zampa. A quanto pare il tutto è avvenuto nei pressi del portone d’ingresso.
In quel frangente, la vittima, giunta nei pressi dello stabile e notata la scena, ha richiamato l’uomo ad un atteggiamento più corretto, dicendogli di portare altrove il cagnolino per i propri bisogni.  Tra i due è scoppiata subito una lite verbale, sfociata con il ferimento.

Secondo la Polizia di Stato il proprietario del cane avrebbe estratto un coltello dalla tasca del giubbino che indossava, ferendo al torace chi lo aveva richiamato.

I poliziotti hanno arrestato il proprietario del cagnolino  conducendolo al carcere di Poggioreale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati