gabbiette
GEAPRESS – Ennesimo colpo alla zoomafia messo in atto dai Carabinieri del Comando Stazione di Casoria – Arpino affiancati dalle Guardie Zoofile dell’E.M.P.A. ( Ente Mediterraneo Protezione Animali).

Le Guardie, infatti, sono intervenute a seguito di segnalazione da parte dei Carabinieri nel corso di un’operazione di Alto impatto. All’interno di un Garage sono così stati individuati numerosi esemplari di Cardellini (Carduelis carduelis). Si tratta, spiega l’EMPA, di fauna protetta e per questo non detenibile.

I cardellini, purtroppo, vengono catturati con mezzi vietati dalla legge, come reti, richiami acustici e spesso da “esche” rappresentati da altri volatili precedentemente catturati ed accecati. In tal maniera, facendo impazzire il piccolo animale nella gabbietta ove è detenuto, emette un canto continuo, attirando così altri simili esemplari.

L’EMPA ricoda come la detenzione anche di un solo esemplare di questa specie è punibile penalmente in quanto trattasi di avifauna facente parte del Patrimonio dello Stato Italiano e, pertanto ne è vietata la commercializzazione. Proprio per le dimensioni assunte dal fenomeno le Guardie EMPA sono state ultimamente  impegnate nel contrasto ai reati di detenzione di avifauna protetta. Malgrado la scarsità delle risorse e del carattere volontario del servizio, le indagini non si fermeranno anzi continueranno al fine di tutelare questi poveri animali alla merce di criminali che senza scrupoli svolgono l’attività illecita al loro danno.

L’E.M.P.A di Napoli esprime vivo apprezzamento ai carabinieri di Casoria Arpino per l’impegno profuso per la salvezza di questi animali ed per l’affermazione della legalità.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati