OLYMPUS DIGITAL CAMERA
GEAPRESS – Intervento, lo scorso fine settimana, delle Guardie Ecozoofile ANPANA di Brescia che hanno sorpreso nel Comune di Montichiari un cacciatore che da un capanno temporaneo utilizzava 3 richiami elettroacustici. Come è noto si tratta di strumenti di caccia il cui uso è vietato dalla legge di settore.

Possibile, invece, l’uso di richiami vivi, ovvero uccelletti rinchiusi in piccole gabbie ed utilizzati per attirare i selvatici. La legge, però, impone la presenza di anelli inamovibili. Quelli del cacciatore in questione, però, sarebbero risultati tagliati. I richiami vivi, erano delle allodole.

Per il fucile e per i 3 richiami elettroacustici è scattato il sequestrato penale una volta intervenuta la Polizia Provinciale. Per le sei allodole è, invece, scattato il sequestro amministrativo ed una sanzione contestata di  308 euro.

Poco dopo sempre nello stesso Comune, il copione si ripeteva in altro appostamento fisso. In questo caso, ad essere sorpreso, è stato un secondo cacciatore. Un richiamo elettroacustico ed uccelli da richiamo di specie tordo bottaccio privi di anello inamovibile.

Per i cacciatori oggetto del doppio intervento è scattata la denuncia a piede libero per utilizzo di mezzi non consentiiti all’attività venatoria in violazione dell’ art 30/1/H.

Sempre nei comuni della bassa bresciana, altre  sanzioni amministrative per un totale di 1380 euro, per violazioni alle distanze da strade ed immobili, mancate annotazioni di giornata ed utilizzo di richiami vivi non autorizzati.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati