cardellino I
GEAPRESS – Intervento del Comando Stazione forestale di Monteforte Irpino (AV) che, nei giorni scorsi, nei pressi della località “Pratella”, sul confine montano tra i comuni di Quindici (Av) e Bracigliano (Sa), ha bloccato e deferito all’Autorità Giudiziaria due bracconieri locali sorpresi mentre erano intenti a catturare cardellini, specie protetta dalla legge.

Secondo la Forestale il tutto è avvenuto in un’area ad alta vocazione venatoria.

I cardellini, riporta sempre la Forestale, sono ricercatissimi sul mercato per via del loro canto. Gli Agenti intervenuti sul posto hanno provveduto alla liberazione degli esemplari catturati ponendo altresì sotto sequestro l’armamentario utilizzato. Si trattava  di una rete a maglia fitta lunga undici metri, di una gabbia ed infine i richiami acustici utili a richiamare gli ignari volatili.

Quella dell’uccellagione, spiega la Forestale, rappresenta una pratica barbara vietata dalla legge e purtroppo ancora diffusa anche tra i cacciatori irpini, come l’episodio in questione conferma.

L’operazione posta in essere dal personale del Comando Stazione forestale di Monteforte Irpino s’inquadra fra quelle che il Comando provinciale del Corpo forestale dello Stato di Avellino, soprattutto in tale periodo dell’anno, persegue sull’intero territorio della provincia irpina a tutela della fauna selvatica e delle specie protette.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati