GEAPRESS – Intervento dell’Eurodeputato Andrea Zanoni sull’incredibile ritrovamento di una borsa di nylon, avvenuto a Montebelluna (TV) lo scorso 4 gennaio, contenente cadaveri di animali. Sul luogo  sono intervenuti il Corpo Forestale dello Stato, i Carabinieri ed il Comune. Per l’On.le Zanoni «gli inquirenti devono scoprire cosa c’è dietro questa barbarie e chi si è macchiato di un gesto tanto orribile deve essere punito con pene esemplari».

La borsa è stata ritrovata in via Bongiovanni a Montebelluna (TV). Un gattino rosso, ormai senza vita, appoggiato ad una borsetta di nylon per la spesa. L’interno pieno di pelo, sangue e resti di gattini fatti a pezzi. Con tutta probabilità, poi,anche conigli. Nelle vicinanze, sono state rinvenute le ceneri di un rogo, con ancora ben visibile del pelo.

Zanoni, che è anche vice presidente dell’Intergruppo per il Benessere degli Animali al Parlamento Europeo ha espresso il suo sconcerto per la vicenda.”Chiedo agli inquirenti – ha dichiarato l’On.le Zanoni – che venga fatto tutto il possibile per far luce su una vicenda dai contorni macabri ed inquietanti. Persone che si macchiano di un tale abominio – ha aggiunto l’Eurodeputato IdV – devono essere individuate il prima possibile, perché socialmente pericolose“. Secondo Zanoni, i colpevoli di un gesto così efferato devono  essere messi nelle condizioni di non potere più nuocere.

Nella zona, nonostante alcuni episodi legati all’abbandono di cuccioli, non si erano mai registrati episodi di una tale gravità.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati