guardia costiera pescato
GEAPRESS – Intervento sulla filiera della pesca della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Molfetta (BA).
Nella giornata di ieri è stato fermato e sottoposto a controllo un automezzo refrigerato uscente dal porto.

Dal controllo è emersa la presenza di quattro  cassette di novellame di nasello, pari ad un totale di circa 15 chilogrammi. Il pesce, riporta la Guardia Costiera, era al di sotto della taglia minima prevista dalla normativa in vigore (20 centimetri).

I militari  hanno così redatto un’informativa all’Autorità Giudiziaria per detenzione di esemplari di specie ittiche di taglia inferiore alla taglia minima in violazione della normativa nazionale e comunitaria. Il novellame sequestrato, previa visita da parte del Servizio Veterinario dell’ASL di Bari, è stato dichiarato idoneo al consumo umano e successivamente devoluto in beneficenza ad Enti caritatevoli.

La Guardia Costiera di Molfetta tiene a precisare come la tutela del mare e del patrimonio ittico nazionale è fondamentale. Per questo viene messo in atto un controllo capillare su tutta la filiera della pesca, dall’attività a mare sino allo sbarco, alla distribuzione ed alla vendita al dettaglio.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati