mostra tartaruga
GEAPRESS – È in corso da giorni e proseguirà sino a venerdì 29 gennaio, la mostra sulle tartarughe marine del Mediterraneo, realizzata con la collaborazione del Wwf e del Dipartimento di Veterinaria dell’Università degli studi di Bari, allestita nella piazza Ottagono del Gran Shopping Mongolfiera di Molfetta. L’iniziativa vede la collaborazione del Centro recupero tartarughe marine di Molfetta, diretto da Pasquale Salvemini, con il Circolo della Vela Bisceglie.

La manifestazione, secondo le intenzioni degli organizzatori, coniuga tre iniziative.
La prima è rappresentata dalla mostra propriamente detta, con sagome che riproducono le tre specie di tartarughe diffuse nel Mediterraneo o ricostruiscono il momento della nascita di questi animali e la loro corsa verso il mare. Vi sono poi pannelli didattici con l’evoluzione delle tartarughe, le fasi della loro vita e i pericoli che le minacciano.

Al centro della seconda iniziativa è invece il concorso “Un cuore per le tartarughe”. Entro giovedì 28 gennaio i bambini e i ragazzi di età compresa tra i 5 e i 15 anni potranno presentare un’idea o un disegno sul tema “Come migliorare la tutela del nostro mare?”. L’elaborato, che dovrà riportare (sul retro) nome, cognome, età, indirizzo, città e numero telefonico, dovrà essere consegnato al desk presente al Gran Shopping (sempre nella piazza Ottagono) dalle ore 17.00 alle ore 20.00. Gli elaborati saranno esaminati da una giuria che comunicherà, venerdì 29 gennaio, alle ore 20.00, gli esiti della valutazione. Le idee e gli elaborati più interessanti saranno premiati con una targa ricordo. I vincitori potranno adottare simbolicamente una tartaruga marina, partecipando alla sua liberazione.

La terza iniziativa è realizzata, invece, dal Circolo della Vela. Il sodalizio biscegliese, che collabora attivamente al progetto tartarughe e mette a disposizione le imbarcazioni dei propri soci nel corso degli eventi di liberazione delle tartarughe, ha messo a disposizione di bambini e ragazzi, di età non superiore ai 15 anni, un simulatore che consente loro di provare a timonare una barca a vela. Il Circolo, infatti, attualmente è impegnato nei corsi per il conseguimento delle patenti nautiche ma nei prossimi mesi riprenderà con i corsi di vela per gli adulti (a partire da marzo) e bambini (a partire da giugno).

Ovviamente l’impegno per la salvaguardia delle tartarughe, alla quale contribuiscono attivamente e con grande sensibilità proprio i pescatori di Bisceglie, non terminerà con la mostra. Per domenica 7 febbraio, infatti, è già prevista la liberazione di tartarughe al largo di Bisceglie, iniziativa alla quale prenderanno parte anche i dirigenti del centro commerciale molfettese che hanno manifestato l’intenzione di rendere la mostra itinerante, allestendola in tutti i Gran Shopping Mongolfiera della Puglia.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati