vitello magro
GEAPRESS – Un vitellino neonato ucciso alcuni giorni addietro dai cani randagi. Lo comunica la sede OIPA di Ragusa intervenuta nei luoghi dietro segnalazione del Comune di Modica.

I fatti sono avvenuti nella cava Martorina. Un parto gemellare; la mucca si era allontanata per dare alla luce il secondo piccolo. In questo frangente i cani randagi avrebbero assalito, uccidendolo, il primo vitello. Per fortuna, spiega l’OIPA di Ragusa, nonostante l’esasperazione degli abitanti nei luoghi c’è anche la consapevolezza di quanto sta avvenendo. La colpa, cioè, non è dei cani.

A seguito dei monitoraggi effettuati nei luoghi sembra  che i cani provengono dalla cava Lanzagallo, risalgano poi da Ispica e si spostano nel territorio modicano. Un situazione complicata, dunque, che evidenzia ancora una volta la necessità della sterilizzazione dei randagi e conseguente microchippatura. Solo in questa maniera è possiible ridurre gradualmente la popolazione randagia.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati